Home News Intel Sandy Bridge: ci siamo!

Intel Sandy Bridge: ci siamo!

Intel Sandy Bridge: ci siamo!Intel ha presentato ufficialmente i nuovi processori Sandy Bridge di cui si è molto discusso nelle ultime settimane. Molti i modelli previsti per il prossimo futuro. Scopriamo i dettagli.

Nonostante il Consumer Electronics Show 2011 di Las Vegas non sia ancora iniziato (6-9 gennaio), il colosso di Santa Clara ha anticipato la presentazione ufficiale dei processori Sandy Bridge dedicati alla multimedialità e costruiti tenendo in considerazione i consumi e l’efficienza. Si tratta di CPU basate sul set di istruzioni x86 e realizzate mediante processo produttivo da 32 nanometri. Sono ben 20 i primi modelli che Intel ha deciso di svelare, ognuno dei quali appartenente ad una precisa fascia di mercato. Della fascia bassa fanno parte le versioni Core i3-2000 che precedono Core i5-2000 e i top di gamma Core i7-2000.

Intel Sandy Bridge

Alcuni dei modelli mostrati sono Intel Core i7-2920XM Extreme Edition, i7-2820QM, i7-2720QM, i7-2630QM, i7-2635QM, i7-2620M, i7-2629M, i7-2657M e i7-2617M dedicati al settore mobile. Per i desktop sono stati rilasciati, invece, il Core i7-2600K, i7-2600S e i7-2600. Come noto, Sandy Bridge rappresenta una perfetta unione tra una CPU e una sezione grafica compatibile con le librerie grafiche DirectX10.1. Rispetto ai tradizionali chip integrati nei chipset attuali, la GPU presente nell’architettura Intel di ultima generazione risponde in maniera più incisiva alle esigenze degli utenti che desiderano maggiori performance in ogni situazione.
Il chipmaker californiano non si è limitato a far convivere CPU e GPU, ma ha introdotto una serie di tecnologie che permettono una maggiore efficienza e una puntuale gestione del sistema.

Tra le altre novità ricordiamo il supporto al formato WiDi 2.0 (Wireless Display) il quale consente la trasmissione di video in modalità wireless con risoluzione fino a 1.920 x 1.080 pixel e la tecnologia Turbo Boost che oramai conosciamo bene. Arrivata alla versione 2.0, promette ampi miglioramenti prestazionali quando necessario agendo sulla frequenza di funzionamento dei Core. Ricordando che Sandy Bridge nasce come architettura dedicata alla multimedialità, è presente il cosiddetto Quick Sync Video, una serie di istruzioni multimediali create appositamente per accelerare la gestione dei flussi digitali. La sfida alla piattaforma Fusion di AMD è iniziata. Soltanto i prossimi mesi potranno dimostrare quale delle due soluzioni risulterà più apprezzata dall’utenza.

Commenti (3) 

RSS dei commenti
"una sezione grafica compatibile con le librerie grafiche DirectX11"
Sicuro? smilies/shocked.gif
Sino ad ora si parlava di estensioni DX 10.1, che sia compatibile con DX 11 ok (come la mia vecchia Voodoo 3) ma non penso supporti in hardware le features tipo hardware tessellation smilies/smiley.gif  
Grey

Grey

gennaio 05, 2011

Sì, ha ragione. Grazie per la segnalazione. Abbiamo provveduto alla correzione.  
telemaco78

Daniele An

gennaio 05, 2011

Grazie a voi per l'ottimo lavoro che fate! smilies/wink.gif  
Grey

Grey

gennaio 07, 2011

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy