Home News Intel NUC (2017): Kaby Lake e Apollo Lake, in uno chassis un po' diverso

Intel NUC (2017): Kaby Lake e Apollo Lake, in uno chassis un po' diverso

Intel NUC (2017): Kaby Lake e Apollo Lake, in uno chassis diversoAl CES 2017, Intel ha presentato anche la sua nuova famiglia di Mini PC Intel NUC (2017). Oltre alle novità in ambito hardware, con l'adozione di processori Intel Apollo Lake e Intel Kaby Lake, Santa Clara ha fatto qualche ritocchino al loro design su suggerimento dei clienti.

Il primo Intel NUC con processore Kaby Lake sarà pronto entro gennaio: al momento l'azienda di Santa Clara ha previsto un solo modello con chip Intel Core i3-7100U, che sarà seguito nel giro di qualche settimana da altre SKU con Core i5/i7, grafica Intel Iris Plus per le configurazioni top-di-gamma, porte Thunderbolt 3 e supporto per dischi SSD Intel Optane. Per chi ha un budget più limitato, Intel lancerà anche una versione con chip Intel Celeron/Pentium (Apollo Lake) a basso consumo, entro il primo trimestre di quest'anno.

Alcuni dei nuovi Intel NUC sono stati mostrati al CES 2017 ed abbiamo quindi potuto farci un'idea più precisa sui piani dell'azienda nel settore dei Mini PC.

Intel NUC (2017)

Ad un'occhiata veloce, i nuovi NUC assomigliano molto ai loro predecessori: misurano 11 x 11 cm (di lato) e dispongono di un buon corredo di porte nella parte anteriore e posteriore del case. Come sempre, Santa Clara proporrà due formati: quello più piccolo (31 cm) che supporterà solo dischi SSD e quello più grande (51 cm) con la possibilità di installare anche HDD tradizionali oltre a memoria allo stato solido. Saranno tutti con una ventola all'interno, a differenza degli ultimi Star Cloud di MeLE. Però ci sono delle differenze, soprattutto estetiche.

Per quest'ultima generazione, Intel ha scelto uno chassis grigio scuro che dovrebbe "nascondere" meglio i Mini PC utilizzati in pubblico per applicazioni come digital signage, punti vendita e cartellonistica. E, sempre su suggerimento dei suoi clienti, Santa Clara ha spostato il pulsante di accensione nella parte frontale del Mini PC rendendo così più semplice avviare/spegnere la macchina quando è posizionata dietro uno schermo o sotto un bancone. Questa soluzione renderà più facile produrre cover alternative, dal momento che non sarà più necessario trovare quella giusta per allineare il pulsante di accensione: come sempre alcuni coperchi daranno solo un tocco di colore al Mini PC, mentre altri aggiungeranno delle funzionalità come un pad wireless per la ricarica, interfacce supplementari ed altre caratteristiche. L'unico vero limite è l'intercambiabilità: i coperchi dei vecchi Intel NUC non saranno adattabili ai nuovi.

Intel ha aggiunto anche un LED ad anello sulla parte anteriore del case, che gli utenti potranno personalizzare con il proprio colore preferito ed associare ad un'operazione (per esempio, l'attività del disco rigido o lo standby e così via). Gli Intel NUC con Core i3/i5 saranno disponibili sia nel formato alto che basso (quindi solo con SSD), mentre quelli con Core i7 saranno solo disponibili nelle dimensioni più grandi (quindi sia con HDD che SSD).

Considerando che Intel abbandonerà le Compute Stick puntando tutto sulla nuova Compute Card, la linea di Mini PC Intel NUC rimarrà l'unica famiglia di computer desktop compatti e consumer-oriented della società. Vale la pena ricordare che questi PC possono essere usati come computer domestici, media center e postazioni di lavoro, ma la gran parte degli utenti che ne acquista uno (e sono circa i 2/3) sono imprese e clienti aziendali che utilizzano i NUC per chioschi e segnaletica digitale.

Via: Liliputing

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy