Home News Intel annuncia il primo modem 5G di portata globale

Intel annuncia il primo modem 5G di portata globale

Intel annuncia il primo modem 5G di portata globale  Offrendo velocità Gigabit e latenza ultra bassa, il modem 5G Intel contribuirà a rivoluzionare la guida autonoma, la banda larga wireless e altro ancora. Il 5G cambierà il nostro modo di vivere la realtà, sfumando i confini tra il mondo fisico e quello digitale per offrire nuovi servizi ed esperienze.

Il 5G rappresenta un punto di svolta epocale per il settore della tecnologia grazie alla connettività senza interruzioni, a un’enorme potenza di elaborazione e all’accesso rapido alle risorse cloud per ogni persona, dispositivo e settore. Intel è all’avanguardia nel passaggio al 5G con una competenza senza pari nei settori wireless, networking, cloud computing e analisi dei dati: le fondamenta dell’era del 5G.   

In occasione del CES 2017, Intel ha aggiunto il modem 5G alla sua offerta di elementi di base per il 5G. Si tratta del primo modem 5G di portata globale che consente sperimentazioni e implementazioni iniziali nello spettro del 5G con un chip in banda base che supporta bande sia al di sotto dei 6 GHz che mmWave. Supportando il funzionamento in banda ultra larga e consentendo throughput multi-gigabit con latenza ultra bassa, il modem si combina sia con i circuiti integrati a radiofrequenza (RFIC) 5G Intel al di sotto dei 6 GHz che con quelli a 28 GHz per offrire una portata globale su tutte le principali bande di interesse per i sistemi 5G.

Modem 5G di Intel

Il nuovo ricetrasmettitore 5G di Intel è il primo RFIC 5G a supportare sia lo spettro al di sotto dei 6 GHz che quello mmWave. Si unisce e funziona con il modello a 28 GHz ormai maturo annunciato al Mobile World Congress nel 2016 come parte di Intel Mobile Trial Platform.

Progettato per l’impiego nei segmenti in cui il 5G registrerà una trazione iniziale, il modem 5G Intel è destinato all’uso da parte di operatori e leader di settore nelle prime implementazioni 5G, che includono il settore automobilistico, la banda larga domestica, i dispositivi mobili e altro ancora. Il rilascio dei primi Intel RFIC 5G è prevista nella prima metà del 2017; il rilascio dei primi modem 5G Intel è prevista nella seconda metà del 2017, con la successiva entrata in produzione.  

Modem 5G - Le caratteristiche principali

  • Il primo chip singolo al mondo a supportare il funzionamento 5G con bande sia al di sotto dei 6 GHz che mmWave.
  • Soddisfa i principali requisiti 5G, tra cui velocità previste che superano i 5 Gbps, centinaia di MHz di banda larga aggregata e latenza ultra bassa.
  • Si combina con il primo RFIC 5G al mondo al di sotto dei 6 GHz e con il modello 5G mmWave a 28 GHz ormai maturo
  • Conforme a molteplici specifiche del Forum 5G del settore
  • Supporta caratteristiche della tecnologia 5G NR, tra cui struttura reticolare a bassa latenza, codifica avanzata dei canali, uso massiccio di tecnologia MIMO e beamforming
  • Si combina con i modem LTE come il modem Intel XMM 7360 LTE per fornire fallback 4G e interoperabilità 4G/5G

RFIC 5G - Le caratteristiche principali

  • Supporta lo spetto iniziale del 5G in tutto il mondo con un’unica SKU, se abbinata con RFIC 5G mmWave di Intel.
  • Supporta la porzione compresa tra 3,3 e 4,2 GHz delle bande al di sotto dei 6 GHz rendendo possibili implementazioni e sperimentazioni in Cina ed Europa con sottocanalizzazione flessibile
  • Supporta i 28 GHz, consentendo implementazioni e sperimentazioni negli Stati Uniti, in Corea e in Giappone
  • Supporta configurazioni MIMO 2x2 e 4x4, inclusa doppia polarizzazione e sottocanalizzazione
  • Design compatto con dimensioni ridotte del die

E, ancora più importante, il 5G consentirà ai vari settori di migliorare le nostre vite quotidiane. Con il 5G, i veicoli autonomi saranno in grado di prendere decisioni in millisecondi per proteggere la sicurezza di passeggeri e veicoli. I droni saranno di aiuto in attività di intervento in caso di disastri, fornendo dati in tempo reale ai soccorritori. Le città intelligenti controlleranno la qualità dell'aria e dell'acqua attraverso milioni di sensori, offrendoci le informazioni necessarie per fornire una migliore qualità della vita per i residenti. Un'analisi più approfondita dei veicoli autonomi indica che saranno, a tutti gli effetti, dei data center su ruote. I veicoli stessi genereranno enormi quantità di dati, ma dovranno anche acquisire grandi quantità di dati per navigare e reagire ai cambiamenti improvvisi. Ecco dove entra in gioco il 5G: offrirà velocità superiori, latenza ultra bassa e tecnologie innovative come la connettività tra i vari veicoli (V2V, vehicle-to-vehicle) per dare il via a un futuro dove gli oggetti acquisiranno autonomia intelligente.

Il modem 5G Intel costituisce un passo importante per la realizzazione di prodotti basati sugli insegnamenti appresi dalla piattaforma mobile 5G di test (MTP, Mobile Trial Platform) di Intel lanciata all'inizio del 2016. La piattaforma mobile di test è utilizzata in prove tuttora attive in tutto il mondo e costituisce le fondamenta della Intel GO Automotive 5G Connectivity Platform appena annunciata, la prima piattaforma del settore predisposta per il 5G per il segmento automotive. Appositamente progettato da zero per il settore automotive, questa piattaforma permette alle case automobilistiche di sviluppare e testare una vasta gamma di casi d'uso e di applicazioni 5G per accelerare le soluzioni automotive Intel di computing, connettività, cloud e 5G.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy