Home News HP Palm Pre 2: più veloce con WebOS 2.0

HP Palm Pre 2: più veloce con WebOS 2.0

HP Palm Pre 2: più veloce con WebOS 2.0HP rivela WebOS 2.0 e lo smartphone Palm Pre 2, il primo terminale ad integrare il nuovo sistema operativo. Anche questo device sarà disponibile sul mercato a partire dal 22 ottobre prossimo.

Nei giorni scorsi, alcune indiscrezioni avevano anticipato il futuro lancio di Palm Pre 2, il primo smartphone della multinazionale americana ad essere dotato di WebOS 2.0. Vi ricordiamo che WebOS è un sistema operativo mobile annunciato da Palm all'inizio del 2009, poi trasformato in Palm OS Garnet cambiando radicalmente la distribuzione grazie ad un'architettura basata sul cloud computing. Quest'ultima ha ispirato la piattaforma moderna per gli smartphone.

HP Palm Pre 2

Palm, nell'aprile 2010, è stata acquisita da HP per 1.2 miliardi di dollari con l'idea di utilizzare WebOS come punta di diamante della sua nuova strategia mobile estesa a tutti i prodotti, dagli smartphone ai tablet. Nell'arco di questi mesi, WebOS ha subito notevoli evoluzioni, concretizzandosi in una nuova versione WebOS 2.0.

WebOS 2.0 riprende le funzionalità di WebOS 1.x e ne estende le potenzialità. Troverete dunque il supporto per il multitasking ma anche un'organizzazione in "stacks" che riunirà le applicazioni aperte in modo più razionale per gestirle più facilmente. La funzione Synergy, che raccoglie in una pagina tutte le informazioni e i dati derivati da diversi account di social network e messaggistica, diventa HP Synergy ed è aperta agli sviluppatori che potranno collegare nuove apps.

Palm Pre 2 sarà dotato di uno schermo touchscreen capacitivo HVGA (320 x 480 pixel) di 8 cm (3,1 pollici) e tastiera completa slide orientata verticalmente. Il processore Qualcomm Snapdragon ha una frequenza da 1GHz, mentre la fotocamera raggiunge 5 megapixel. Il sistema è inoltre caratterizzato da 512MB di memoria RAM, 16GB di spazio di immagazzinamento dati, e connettività HSDPA (3G+), Wi-Fi G e Bluetooth 2.1. Presenti inoltre diversi sensori ambientali, di prossimità e di luminosità, nonché un chip GPS ed accelerometro.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy