Home News HP Envy dv7 recensito

HP Envy dv7 recensito

HP Envy dv7 recensitoPrima recensione per la versione del portatile HP Envy dv7 con piattaforma AMD e sistema operativo Windows 8. Il giudizio è ampiamente positivo.

HP Envy dv7 è uno dei portatili da 17 pollici giunto più di recente sul mercato. L'azienda statunitense ne produce due versioni, una con piattaforma Intel, di cui vi abbiamo parlato recentemente e una basata sulle APU AMD, che è invece stata recensita in questi giorni dai colleghi di LaptopReviews. Il notebook sulla carta ha molti aspetti interessanti, dal supporto a configurazioni dual hard disk allo schermo HD+, fino al sistema audio Beats Audio, che dovrebbe garantire un'elevata qualità. Vediamo dunque cosa emerge dai primi test.

HP Envy dv7

La costruzione appare molto buona per un portatile consumer, alcune parti della scocca, nell’insieme realizzata in plastica, sono ad esempio in metallo. Nonostante il Envy dv7 non sia particolarmente sottile o leggero - ha uno spessore di 32.5 mm e un peso di 3.1 Kg - rientra comunque perfettamente nei canoni di un moderno 17 pollici ed è quindi trasportabile senza particolari problemi. Anche la solidità dell'insieme è piuttosto buona, i nostri colleghi infatti hanno rilevato qualche flessione solo per quanto riguarda il piano tastiera e gli angoli del display, ma solo se si applica una notevole quantità di forza.

Per quanto riguarda tastiera e touchpad non ci sono particolari problemi da segnalare. La prima ha un ormai tipico layout a isola con tasti ben dimensionati che consentono una digitazione rapida, comoda e sufficientemente precisa. Il redattore rileva solo marginalmente che, a causa dell'integrazione del tastierino numerico, la sezione alfanumerica è spostata verso il bordo sinistro e quindi non allineata al display, cosa che potrebbe risultare un po' scomoda se si è costretti a scrivere testi particolarmente lunghi. Il touchpad è ampio ed offre un buon mix tra scorrevolezza e precisione. Come sempre anche in questo caso è del tipo con i pulsanti funzione annidati subito sotto la superficie sensibile e supporta diverse gesture multitouch. Purtroppo la versione base non prevede retroilluminazione né per la tastiera né per il touchpad, anche se la prima è comunque disponibile opzionalmente.

HP Envy dv7

Per quanto riguarda il display, il pannello standard ha una risoluzione di 1600 x 900 pixel, ma è disponibile anche la versione Full HD da 1920 x 1080 pixel. Il primo ha una finitura glossy, dunque con una resa migliore per la visualizzazione di film, foto e giochi, grazie ai colori saturi e vividi, mentre il secondo è opaco ed è dunque più indicato per chi effettua lunghe sessioni di lavoro. In ogni caso, trattandosi di un comune TN+Film offre colori nella media e un angolo di visione sul piano orizzontale non particolarmente ampio.

Pollice in su anche per il sistema audio Beats Audio, che assicura una riproduzione chiara e dal volume elevato ed è ulteriormente arricchita dall'integrazione di un woofer che rende il suono più pieno e bilanciato verso il basso. Completo anche il parco porte, che comprende Ethernet, VGA, HDMI, USB 2.0 e 3.0, uscite video sia VGA che HDMI, jack audio indipendenti per cuffie e microfono, plug RJ-45 per la connessione alle reti cablate e lettore di memorie SDHC.

HP Envy dv7

Buoni anche i risultati raggiunti per quanto riguarda la dissipazione del calore e la rumorosità dell'impianto di raffreddamento, entrambe molto contenute, e per l'autonomia, che ha superato le 6 ore. Infine le prestazioni: il modello testato era equipaggiato con una APU AMD A6-4400M da 2.7 GHz, 8 GB di RAM DDR3 e hard disk da 640 GB, configurazione che, al prezzo di 600/700 dollari, consente performace molto valide, perfette per lo svolgimento dei task quotidiani. Le prestazioni inoltre possono essere ulteriormente migliorate, oltre che scegliendo APU ancor più potenti tra quelle disponibili, come i modelli A8 o A10, anche adottando un SSD al posto dell'hard disk o, visto che il notebook supporta le configurazioni con più hard disk, si potrebbe adottare un SSD solo per sistema operativo e programmi principali, mantenendo l'hard disk come unità d'archiviazione.

Insomma HP Envy dv7 si è rivelato un notebook privo di punti deboli evidenti e in grado di offrire un ottimo rapporto tra costo, qualità generale e prestazioni e i nostri colleghi dunque ne hanno consigliato caldamente l'acquisto.

HP Envy dv7

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy