Home News Google Wave: piattaforma collaborativa open source

Google Wave: piattaforma collaborativa open source

Google Wave: piattaforma collaborativa open sourceWave è il nuovo ambizioso progetto open-source di Google, che potrebbe rivoluzionare il concetto di comunicazione sul web: si tratta di una piattaforma di collaborazione partecipata che integrerà in una sola finestra un ambiente di lavoro comune ed un gran numero di strumenti.

Durante la developer conference "Google I/O" di San Francisco, Google ha presentato al pubblico degli sviluppatori il suo nuovo progetto Google Wave. Con Wave, il colosso di Mountain View cerca di racchiudere all'interno di una singola applicazione web tutti i servizi dell'universo Google: lo scopo è quello di realizzare una sorta di piattaforma di comunicazione collettiva che integri le funzioni di chat, social networking, instant messaging, e-mail e wiki nella stessa schermata.

Google Wave

Gli utenti potranno creare un gruppo di collaborazione produttiva con cui interfacciarsi a distanza per scambiare e condividere documenti, video, file audio, mappe, ed organizzare un flusso di lavoro continuo (da qui il nome wave, "onda" in inglese) e registrabile: tutte le conversazioni potranno infatti essere archiviate e consultate anche a distanza di giorni con una funzione di "playback". Si tratta dunque di uno strumento molto potente, ideale per facilitare il lavoro agli sviluppatori che non hanno l'opportunità di condividere lo stesso ufficio (o la stessa stanza), ma anche per le comunità di utenti che vogliono tenersi perennemente in contatto. Il progetto Google Wave è stato partorito a Sidney da un team di cinque persone capitanato da Jens e Lars Rasmussen, i fratelli che nel 2004 realizzarono Google Maps.

Secondo i Rasmussen i sistemi di comunicazione hanno subito nel corso degli ultimi anni una grande evoluzione, grazie all'avvento del digitale: le e-mail elettroniche hanno in parte sostituito le "vecchie" lettere, mentre i software di instant messaging rappresentano la naturale evoluzione del telefono. Gli sviluppatori si sono dunque chiesti per quale motivo si dovesse continuare a separare i diversi tipi di comunicazione nell'era dei computer: la risposta è stata Google Wave.

Wave sarà un progetto open-source alla portata di tutti gli sviluppatori, proprio come la piattaforma per smartphone e dispositivi ultramobile Android ed il web browser Google Chrome: l'applicazione è stata realizzata in HTML 5 e si basa su "Google Web Toolkit". Grazie al ricco set di API si potranno creare estensioni ed integrare le funzioni di Wave all'interno di altri servizi web. Il successo di Google Wave è dunque in mano agli sviluppatori; il lancio ufficiale di Wave è previsto entro la fine del 2009.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy