Home News Google vuole salvare 3000 lingue

Google vuole salvare 3000 lingue

Google salva 3000 lingueMercoledì scorso, Google ha annunciato il lancio di un nuovo sito Web progettato per difendere e tramandare nel tempo alcune lingue in via di estinzione. Il progetto prende il nome di "Lingue in pericolo".

Anche se "globalizzazione" è la parola d'ordine del mondo moderno, c'è chi ogni giorno studia e lotta per difendere le proprie diversità culturali. Secondo un recente studio, sarebbero circa 3000 le lingue in via di estinzone, di cui quasi la metà ancora parlate in alcune zone della Terra. Google ha quindi deciso di intervenire, mettendo a disposizione di studiosi e volontari degli strumenti tecnici che permetteranno alle generazioni future di conoscere dialetti e linguaggi non più parlati.

Google

"Documentare, presentare ed analizzare le oltre 3000 lingue sull'orlo dell'estinzione è un passo importante per conservare e difendere la diversità culturale, onorare la conoscenza dei nostri nonni e dare potere ai giovani", ha spiegato Google. "La tecnologia può sostenere questi sforzi, aiutando gli utenti a registrare tracce audio/video in alta qualità degli anziani (spesso gli ultimi conoscitori dei dialetti), portando tutti nei social media per facilitare l'apprendimento delle lingue", ha aggiunto.

Il gruppo Internet ha dichiarato che intende trasferire la gestione del sito "in pochi mesi" ad un laboratorio universitario, l'Istituto per la Tecnologia e le Informazioni linguistiche dell'Università dell'Est Michigan, e il Consiglio culturale dei popoli. Il progetto ha beneficiato di finanziamenti elargiti da Google.org, il braccio filantropico di Mountain View, ed ha invitato altre organizzazione ad unirsi agli sforzi per inseguire ed ottenere un obiettivo comune.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy