Home News Google Chrome OS per netbook nel 2010

Google Chrome OS per netbook nel 2010

Google Chrome OSGoogle è alle prese con lo sviluppo di un nuovo sistema operativo, denominato Chrome OS e dedicato agli utenti che spendono la maggior parte del tempo sul web; sarà compatibile con l'architettura x86 ed uscirà nella seconda metà del 2010.

Google ha intenzione di sviluppare un nuovo sistema operativo open-source dedicato alla navigazione su Internet e alle applicazioni web: la prima versione di Chrome OS, il cui nome è stato chiaramente preso in prestito dal browser open-source Google Chrome (che al momento può contare su un bacino di utenza pari a circa 30 milioni), dovrebbe essere rilasciata nella seconda metà del 2010, e sarà orientata inizialmente a dispositivi netbook e nettop, per poi essere esteso ad altre topologie di sistemi.

Sundar Pichai di Google parla di Chrome OS

Google Chrome OS sarà un sistema operativo leggero, veloce e sicuro. Sarà compatibile sia con l'architettura x86, offrendo quindi supporto per i computer con processori Intel ed AMD, che con l'architettura ARM.

Il colosso di Monuntain View ha sottolineato come il nuovo progetto sia completamente slegato dal suo primo OS open-source, Google Android: "Google Chrome OS è un nuovo progetto, separato da Android", ha dichiarato a CNet Sundar Pichai, Vice Presidente della divisione Product Management, Google. "Android è stato progettato fin dall'inizio per lavorare con un'ampia varietà di dispositivi, dai telefoni ai netbook. Google Chrome OS invece sarà realizzato per gli utenti che spendono la maggior parte del loro tempo su internet, e verrà indirizzato ai computer più potenti, spaziando dal settore netbook ai desktop full-size. Se ci saranno aree nelle quali Google Chrome OS ed Android si sovrapporranno, crediamo che sarà la varietà di scelta a guidare l'innovazione, portando benefici a tutti, inclusa Google."

Google getta dunque un pesantissimo guanto di sfida alla rivale Microsoft, che dovrà guardarsi dall'attacco del colosso su tutti i fronti: il segmento degli smartphone e piccoli dispositivi portatili, sul quale l'azienda di Redmond schiera il suo Windows Mobile, vedrà un'offensiva congiunta da parte di Android e Chrome OS (in particolare per il segmento emergente degli smartbook). Nel vasto mercato netbook, notebook e desktop, i prodotti Windows, già messi alle corde da Apple, dovranno affrontare anche il nuovo Chrome OS, nuovo esponente della famiglia Linux.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy