Home News Disassemblaggio dell'MSI GX60

Disassemblaggio dell'MSI GX60

Il notebook da gioco MSI GX60 disassemblatoPrima guida al disassemblaggio dell'MSI GX60, il recente gaming notebook del colosso taiwanese. Ecco passo passo come smontare e sostituire hard disk, drive ottico, tastiera, palm rest, scheda grafica, cerniera dell'LCD, modulo wireless LAN, speaker, dissipatore e scheda madre.

My Fix Guide ha pubblicato un'utile guida al disassemblaggio dell'MSI GX60, il gaming notebook che l'azienda taiwanese ha ufficializzato lo scorso mese di gennaio. Sono sempre di più infatti gli utenti che, prima di effettuare un acquisto, vogliono sapere se e quanto sia possibile intervenire per lavori di manutenzione o upgrade sul proprio portatile. Non che tutti siano capaci di effettuare tali procedure da soli, ma in ogni caso anche semplicemente valutare il livello di difficoltà per sostituire ad esempio il pannello LCD, sta diventando un parametro importante per decidersi all'acquisto, specialmente quando parliamo di soluzioni piuttosto costose, proprio come questo MSI GX60.

Rimuovendo il pannello inferiore dell'MSI GX60 si raggiunge buona parte dei componenti interni

Accedere all'interno è semplice: basterà rimuovere la batteria da 7800 mAh e le viti che tengono al suo posto il fondo del notebook per esporre RAM, hard disk e, sotto alla ventola e al dissipatore, anche GPU e processore. La prima è ospitata in due slot ed è quindi facilissima da sostituire, mentre per l'hard disk basterà svitare due viti. MSI utilizza un adattatore per la connessione del drive ed è possibile convertirlo sia in un SATA standard che in un doppio mSATA, lasciando quindi ampia possibilità di scelta.

LA CPU utilizza un socket e non è saldata, quindi può essere sostituita

Asportando ancora quattro viti e sganciando il connettore della ventola si potrà invece togliere l'intero blocco di raffreddamento e lo stesso bisognerà fare poi per rimuovere i dissipatori. CPU e GPU a loro volta sono tenuti in posizione da qualche altra vite. Nell'insieme poi la guida ci mostra come, con procedure del tutto identiche, è possibile rimuovere o sostituire praticamente tutto. MSI non ha usato per fortuna degli utenti né collanti particolari, né viti proprietarie. Basterà quindi un po' di pazienza, manualità, attenzione e un cacciavite per rimuovere anche il masterizzatore DVD, la cornice del display, la webcam col relativo microfono stereo a soppressione di rumore, le cerniere dello schermo, i moduli wireless, il palm rest, la tastiera, il circuito di controllo del touchpad e anche l'intera scheda madre.

La GPU su modulo MXM

Quello di My Fix Guide non è un teardown volto ad appurare la facilità di intervento e la tipologia dei componenti presenti all'interno ma se i colleghi avessero assegnato un voto al gaming notebook taiwanese sarebbe sicuramente stato elevato, visto che è davvero facile smontare e asportare qualsiasi componente interno senza rischiare nulla o quasi.     

Fonte MyFixGuide

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy