Home News Dell Inspiron M101z, prima recensione

Dell Inspiron M101z, prima recensione

Dell Inspiron M101z, recensioniAppaiono in rete le prime recensioni del notebook da 11,6 pollici M101z appartenente alla serie Inspiron di Dell. I punti di forza del sistema sono l’ergonomia e le prestazioni mentre sembra sia carente dal punto di vista dell’autonomia.

Il Dell Inspiron M101z è stato lanciato ufficialmente dal produttore il mese scorso e in queste ultime ore stanno emergendo le prime recensioni realizzate da siti come Liliputing e LaptopMag.
Le varie recensioni sono d’accordo nell’attribuire all’Inspiron M101z un’ottima ergonomia che ne rende piacevole l’utilizzo anche in occasione di sessioni di lavoro prolungate. La tastiera, di tipo Full-Size e con tasti ad isola, è apparsa piuttosto comoda e confortevole durante la digitazione e il touchpad multitouch, accompagnato dai consueti pulsanti di selezione distinti, è stato definito sensibile e con una superficie ampia e scorrevole.

Dell Inspiron M101z

Un altro punto di forza evidenziato durante i test ha a che fare con le prestazioni del sistema. La presenza di un processore Dual Core AMD Athlon II Neo K325 abbinato ad una scheda video ATI Radeon HD 4225 ha permesso di visualizzare filmati in FullHD senza alcuna incertezza anche sfruttando l’uscita HDMI per il collegamento a display esterni in alta definizione.

Purtroppo però un punto debole della piattaforma sviluppata da AMD è l’autonomia che non ha potuto superare le 4 ore e 15 minuti di navigazione web sfruttando una batteria agli ioni di litio da 6 celle e 56 Wh di capacità.

Il Dell Inspiron M101z, disponibile in quattro colorazioni (Clear Black, Tomato Red, Peacock Blue e Promise Pink), è strutturalmente ben assemblato, senza punti deboli degni di nota. Sebbene durante le prove sia apparso mediamente più rumoroso di altri sistemi mobili, le prestazioni che offre compensano tale “inconveniente” comunque di modesta entità. Buona la varietà di porte ed interfacce che il dispositivo ospita il tutto in una struttura dal peso di circa 1,5 chilogrammi e dalle dimensioni pari a 292,1 x 205,7 x 35,6 millimetri.

La versione di base del Dell Inspiron M101z ha un costo di listino di 429 euro e comprende un processore Single Core AMD K125, 2 GB di memoria RAM, hard disk da 250 GB e 5.400, connettività 802.11b/g/n WiFi, modulo Bluetooth 3.0, audio SRS ed è equipaggiato con il sistema operativo Windows 7 Home Premium. La versione top di gamma mette a disposizione 4 GB di memoria e un hard disk da 320 GB e 7.200 rpm. Entrambe le versioni condividono la maggior parte delle altre specifiche tecniche inclusa la scheda grafica ATI.

Commenti (2) 

RSS dei commenti
Vorrei scrivere questo commento per evidenziare alcune caratteristiche negative di questo prodotto.
Posseggo il Dell Inspiron M101z (versione con processore dual core K325) da ormai 1 anno, e ho potuto condurre dei test piuttosto approfonditi.
Il portatile si comporta davvero bene in compiti anche ardui: personalmente lo utilizzo molto per fare analisi di dati statistici per gli esperimenti di laboratorio, acquisizione dati real - time con strumenti digitali, compilazione di programmi e altri compiti che normalmente si eseguono da postazione fissa. Dal punto di vista delle prestazioni non c'è niente da dire, funziona benissimo.
Esistono però notevoli problemi:

1. Dopo pochi mesi di utilizzo, la ventola di raffreddamento del processore resta sempre accesa, anche se al minimo, comunque il portatile non è mai completamente silenzioso. Questo problema l'ho riscontrato anche semplicemente leggendo un file di testo, quindi senza sottoporre il computer a compiti faticosi. Il rumore costante della ventola rende inutilizzabile questo portatile in biblioteche o aule studio dove ciò che serve è invece il silenzio. Con un minimo di utilizzo, la ventola semplicemente parte al massimo e produce un rumore veramente fastidioso e forte. Ora, a 1 anno dall'acquisto, la ventola si è usurata e molto spesso produce quel rumore gracchiante tipico delle ventole di bassa qualità che si consumano con l'utilizzo.

2. Surriscaldamento: per me questo è stato il primo portatile Dell, prima usavo ibm/lenovo. A quanto pare quella che pensavo fosse la leggenda metropolitana su Dell, cioè quella del surriscaldamento dei suoi portatili, è vera almeno per questo modello in particolare. Utilizzando il portatile anche solo per 2 o 3 ore, diventa talmente calda la base e anche la tastiera che durante i periodi estivi è assolutamente impossibile lavorarci.

3. Durata della batteria: utilizzando windows 7, senza wireless e facendo cose "leggere" come scrivere documenti o leggere documenti, la batteria arriva a durare anche 6 ore (nuova). Dopo qualche mese si arriva già a 5. Utilizzando Ubuntu o altri sistemi linux ho riscontrato una durata massima di 3 ore in condizioni di poco utilizzo. In condizioni di carico, su windows si arriva a 3 ore massimo (con wireless attiva), su ubuntu si scende anche ad 1 ora e mezza se si guardano video in hd o se si eseguono altri compiti pesanti.

4. Qualità costruttiva: se si può dire che il corpo del computer è costruito veramente bene e anche la tastiera è comoda e solida (basti pensare che mentre si scrive non si deforma), la qualità costruttiva del case dello schermo è pietosa per dirla semplicemente: non capisco infatti come mai dell abbia deciso di utilizzare ancora il vecchio sistema delle 2 cerniere per sostenere lo schermo. Dopo qualche mese di apri e chiudi, le plastiche in corrispondenza delle cerniere si sono lievemente separate e aperte. Anche se questo non preclude la funzionalità dello schermo (che per il resto è di ottima qualità) è piuttosto brutto vedere un computer che già dopo qualche mese inizia ad avere delle carenze di integrità strutturale. Per confronto, il mio vecchio Lenovo risalente al 1998, dopo un uso intensivo non ha una crepa, un graffio, niente.

Per lo stesso prezzo a cui Dell vende l'M101z (che mi pare che ora sia anche stato ritirato dal mercato sul suo sito) consiglierei un Lenovo idepad o thinkpad serie x: sono più solidi dal punto di vista costruttivo e penso anche più silenziosi di questo che molto spesso sembra più un uragano che un computer.  
PietroBernardi89

PietroBern

settembre 12, 2011

grazie per il resoconto. veramente completo e competente, sono sicuro che risulterà utile

per il problema delle temperature, si acuisce con il passare del tempo per via della polvere che si accumula nel sistema di raffreddamento. Vi consiglio di fare manutenzione con regolarità e ripulire il dissipatore dagli accumuli di polvere  
Staff

Staff

settembre 12, 2011

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy