Home News Tracce di un Chromebook con Tegra 4

Tracce di un Chromebook con Tegra 4

Tracce di un Chromebook con Tegra 4Già lo scorso luglio alcuni giornalisti del settore avevano trovato traccia di un misterioso device, nome in codice Puppy, dotato di sistema operativo Chrome OS e SoC Nvidia Tegra 4 ed ora, a poca distanza, arrivano altre conferme da altre tracce scovate in Rete. Insomma, sembra proprio che Puppy esista e che quindi a breve potremmo anche vedere Chromebook con Tegra 4.

Ci risiamo, Puppy ha lasciato un'altra traccia della propria esistenza. Ci riferiamo ovviamente al nome in codice con cui sta diventando famoso un ancora misterioso Chromebook, a quanto pare equipaggiato con un SoC Nvidia Tegra 4. Prima di oggi era infatti già apparso lo scorso luglio nella Chromium code base, la pagina dedicata al codice della versione open del sistema operativo browser-centrico di Google, dove l'avevano avvistato i colleghi di varie redazioni. In quell'occasione alcune stringhe facevano riferimento a un certo T114 Dalmore cosa che, secondo Phoronix, rimandava a una patch creata da Nvidia per il kernel Linux nel 2012, al fine di aggiungere il supporto proprio per Tegra 4.

Il Chromebook Pixel con processori Intel Core i5

 

In quella patch ci si riferiva al SoC del Green Team chiamandolo appunto T114 Dalmore, nome, assieme a Pluto, della piattaforma di sviluppo e valutazione ARM Cortex A15 (Tegra 4 infatti integra quattro core di questo tipo). Ora, a due mesi di distanza, una traccia simile, ma ancora più forte, è tornata alla ribalta. A scovarla questa volta sono stati i colleghi tedeschi, che hanno rilevato la presenza degli stessi nomi in Coreboot, una routine chiesta al BIOS dei Chromebook per avviarsi. Anche in questo caso inoltre è presente il nome in codice Puppy e il riferimento al SoC del chipmaker di Santa Clara e a alla sua piattaforma di sviluppo.

Insomma se è vero che due indizi fanno una prova, allora un Chromebook che fa uso di Nvidia Tegra 4 esiste davvero, o quantomeno è in sviluppo. Stabilire poi se e quando giungerà sul mercato è invece tutt’altro paio di maniche.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy