Home News Asus UX30: prime impressioni

Asus UX30: prime impressioni

Asus UX30: prime impressioniEcco le prime opinioni sull'ultraportatile Asus UX30, non ancora annunciato e commercializzato dall'azienda taiwanese. Design ultraslim e look accattivante per uno dei notebook più interessanti dell'offerta mobile di Asus.

Uno dei ultraportatili più attraenti della prossima collezione di notebook Asus è sicuramente il modello Asus UX30, testato e provato dai ragazzi di Netbook Live, che ci forniscono le prime impressioni d'utilizzo sul subnotebook da 13.3 pollici dell'azienda taiwanese. La versione in oggetto è un sample di pre-produzione con una configurazione base, dotata di un processore Intel CULV Pentium SU2700 a 1.3GHz, 2GB di memoria RAM e chip grafico integrato Intel GMA X4500MHD.

Asus UX30
 
Asus UX30 

Asus UX30 sorprende per le sue prestazioni nella riproduzione di filmati HD, sia utilizzando il display dell'ultraportatile sia su uno schermo esterno attraverso la porta HDMI. I giochi, soprattutto quelli di ultima generazione, non sono stati testati per le basse performance del sottosistema grafico integrato. La portabilità è buona, grazie alle dimensioni molto ridotte ed al peso di appena 1.58Kg. L'autonomia di Asus UX30 stupisce, soprattutto per la batteria a 3 celle in dotazione, e sfiora le 4.30 ore di lavoro continuato.

Asus UX30

Lo schermo LCD con trattamento lucido o glossy è, come sempre in questi casi, un limite per l'utente, perchè soggetto al fastidioso effetto riflesso. Le interfacce sono protette da uno sportellino, proprio come per il netbook Eee PC 1008HA, allontando il possibile rischio di polvere ed acqua. Asus UX30 sarà probabilmente sul mercato entro il 2009 ad un prezzo non ancora comunicato.

 

Commenti (3) 

RSS dei commenti
Esteticamente è molto bello, una specie di Mac by Asus, la durata della batteria però poteva essere migliore, avrei preferito 150g in + ma batteria a 6 celle.  
0

KiTo

agosto 02, 2009

la cosa della battweria credo che sia stata vincolata dal design. troppo compatto e sottile per infilarci una batteria ad alta capacita'  
0

lex

agosto 02, 2009

Prima il Celeron, poi l'Atom adesso il Culv meno potente ma più parsimonioso...e poi si giocano il risparmio sullo spessore invece che sulla durata della batteria?Con questa linea secondo me lo compreranno in molti. se solo li vendessero tutti in tinta unita..invece di ritornare ai tristi colori aziendali del classico notebook grigio e nero.  
0

masso4321

agosto 06, 2009

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy