Home News Asus Cloud in sviluppo?

Asus Cloud in sviluppo?

Asus Cloud in sviluppo?In occasione del prossimo Computex 2012 di Taipei, che si terrà come sempre nella prima settimana di giugno, Asus ha in programma di svelare un nuova "completa soluzione" di cloud computing.

Asus è stata una delle prime aziende a scommettere sul cloud computing, mettendo a punto una propria soluzione associata all'acquisto di un qualsiasi dispositivo mobile, come un netbook, un tablet o un notebook. Attualmente, l'utente può sfruttare Asus Webstorage, uno spazio online per l'archiviazione dei propri file, e Asus Vibe, un servizio per l'intrattenimento ed il gaming sul Web. Ad un recente evento, il presidente di Asus - Jonney Shih - avrebbe però confermato che l'azienda taiwanese è attualmente impegnata "su qualcosa di più grande".

La dichiarazione non ci sorprende molto. Asus dispone di una vasta gamma di prodotti, dai computer desktop ai notebook, passando per i tablet Android e Windows. La società taiwanese è cresciuta e si è rafforzata soprattutto negli ultimi anni: il primo netbook era firmato Asus ed è stata la prima azienda a puntare sugli ultrabook, con gli ormai mitici Asus Zenbook. In altre parole, l'esigenza di Asus è semplice: vendere più dispositivi, permettendo all'utente di mantenere i file, le applicazioni ed i dati sincronizzati su ogni piattaforma. Senza dubbio, infatti, un cliente acquisterebbe più facilmente un tablet, netbook o un notebook Asus, se sapesse di avere sempre accesso ai propri dati da qualunque dispositivo, in qualunque luogo e in modo aggiornato.

Dopo Apple, con il suo iCloud, anche le altre aziende hanno cercato idee simili, ma è molto difficile studiare e realizzare soluzioni per Windows e/o Android, sistemi operativi controllati da Microsoft e Google, e non da Acer, Asus, HP, Lenovo o Samsung. Eppure Acer ha annunciato la sua risposta ad iCloud all'inizio di quest'anno con l'introduzione di AcerCloud. Chissà se seguirà presto anche Asus, nel mese di giugno, con un'idea simile.

Asus @ Vibe

Commenti (4) 

RSS dei commenti
Asus Webstorage su macchine con windows 7 ha sempre dato dei grossi problemi di stabilità; sul mio notebook ho dovuto disinstallarlo per evitare di avere sempre dei crash di esplora risorse: anche cercando tra le cartelle documenti andava in crash ogni 20-30secondi rendendo impossibile l'uso del pc rimosso il software rimosso il problema, in rete di leggono molte situazioni simili risolte in modo identico.
Personalmente consiglierei ad Asus di lavorare a fondo sui suoi prodotti e abbandonare il settore cloud dato che è già affollato e lo sarà ancora di più con l'arrivo di Google; oppure potrebbe essere l'intenzione dell'azienda di spostare il suo target sui servizi abbandonando la produzione. L'ipotesi di abbandono della produzione mi sembra remota dato che al momento dovrebbe avere accordi con Google per lo sviluppo e produzione del famoso tablet Google, e come qualità fisica i suoi prodotti si collocano bene nella fascia alta del mercato. Quello che lascia a desiderare è la parte software (webstorage e i vari problemi a ICS non ancora risolti); magari dovrebbe sviluppare un tools per permettere di interfacciare facilmente i suoi prodotti con il prossimo Google Drive o come si chiama visti anche i buoni rapporti con Google, permetterebbe un investimento minore, la possibilità di fare meno errori ed avere un prodotto alla fine ben supportato.  
riky1979

riky1979

aprile 12, 2012

non vorrei che quel "qualcosa di grande" sia un chromebook...  
hanna

hanna

aprile 12, 2012

Se leggi bene si riferisce ai servizi offerti da Asus e non a prodotti futuri a livello hw!
Non che la minaccia sia minore smilies/grin.gif
L'idea di ChromeBook non mi è mai piaciuta tanto, troppo legata ad internet per rimpiazzare degnamente un pc e per la mobilità e leggerezza del SO ci sono già i tablet senza scomodare un netbook, i ChromeBook sono del resto dei netbook.
 
riky1979

riky1979

aprile 12, 2012

Non che la minaccia sia minore smilies/grin.gif

ho installato Asus Webstorage sul desktop per qualche test tempo fa, l'ho usato poco ma non ho avuto mai problemi. comunque detto fra noi, fincheé non hai una connessione ultraveloce sti sistemi di storage online sn troppo limitanti  
Dgenie

Dgenie

aprile 12, 2012

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy