Home News Asus adotta batterie cinesi!

Asus adotta batterie cinesi!

Asus notebook batterieA causa delle difficoltà di approvvigionamento di batterie per notebook, Asus ha deciso di acquistare batterie di fabbricazione cinese. In questa maniera riuscirà a rispondere celermente alla crescente domanda per i suoi netbook e notebook.

Come vi abbiamo comunicato a fine Marzo, molte aziende produttrici di notebook avevano deciso di rifornirsi di batterie di fabbricazione cinese, in seguito alla carenza di questo componente, di importanza determinante nella produzione dei computer portatili.

Fin dallo scandalo delle batterie esplosive fabbricate da Sony, il mercato delle batterie è entrato in un periodo di crisi, in cui l'offerta non riusciva a soddisfare completamente la domanda: MSI, per il suo netbook Wind U100, è stata costretta ad adottare batterie a 3 celle piuttosto che a 6 celle, come previsto in partenza. Stesso problema anche per Asus, che ha dovuto dotare il suo Eee PC 900 di una batteria a 4400mAh invece di una a 5800mAh.

Per far fronte al continuo aumento della domanda di celle per batterie agli ioni di Litio, cresciuta soprattutto con l'arrivo di nuovi notebook e netbook basati sulla futura piattaforma Centrino 2 o sulle recenti piattaforme Centrino Atom e AMD Puma, Asus ha deciso di rivolgersi al mercato cinese. Così, dagli inizi del mese di Luglio, l'azienda taiwanese acquisterà batterie cinesi, molto probabilmente dalle due maggiori società del settore, China Bak Battery ed Amperex Technology.

Jerry Shen, presidente Asus, precisa che queste batterie hanno ottenuto, all'inizio dell'anno, le necessarie certificazioni e hanno superato tutti i controlli di qualità necessari per la distribuzione. Aggiunge che la sua società consegnerà più di 2 milioni di Eee PC entro la fine del mese e conta di distribuire più di 5 milioni di unità nell'intero anno. Le altre aziende certamente non tarderanno a seguire l'esempio di Asus, in quanto secondo Sung Fu-hsiang, presidente di Simplo Technologie, la penuria di batterie potrebbe protrarsi fino al mese di Maggio 2009.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy