Home News APU e CPU AMD, roadmap 2012

APU e CPU AMD, roadmap 2012

APU e CPU AMD, roadmap 2012Alcune slide di una roadmap, mostrata in un briefing molto recente, rivelerebbero i programmi per il prossimo futuro di AMD: passaggio a 28 nm per le APU di fascia value e dettagli su Trinity e Krishna.

Il sito Bit-Tech ha riportato alcune immagini di una recente presentazione AMD, da cui emergono alcune interessanti informazioni. La prima schermata conferma sostanzialmente quanto già sappiamo e cioè che nel 2012 le APU A-Series, conosciute col nome in codice Llano, basati su core Stars (una versione rielaborata dell'architettura K10.5, la stessa dei Phenom II) e prodotti a 32 nm, saranno sostituite dalle APU Trinity, anch'esse a 32 nm e con modelli dual e quad core, ma basati su un'architettura completamente nuova, conosciuta come Bulldozer.

AMD APU roadmap 2012

Anche queste APU integreranno un processore grafico, probabilmente più potente di quello che equipaggia attualmente le APU della serie A. Questi sono i progetti per le APU destinate ai segmenti mainstream e performance del mercato, mentre per il segmento value (tablet, netbook e notebook entry level) vediamo come nello stesso periodo del 2012 le attuali famiglie di CPU Zacate (E-350) e Ontario (C-50), basate su core Bobcat e realizzate a 40 nm, saranno sostituite da nuovi prodotti, indicati in codice con i nomi di Krishna e Wichita.

Questi saranno basati su una versione rivista e corretta del core Bobcat, realizzata con un nuovo processo litografico a 28 nm, che dovrebbe quindi garantire un consistente contenimento dei consumi rispetto alla generazione attuale, a parità di frequenza di lavoro. Inoltre, dove gli attuali E-350 e C-50 prevedevano da 1 a 2 core, le nuove APU potranno avere fino a 4 core, aumentando così significativamente le prestazioni con tutti gli applicativi che si avvantaggiano del multi-thread.

AMD APU dettagli

La seconda slide è più incentrata sulle versioni desktop di queste APU e soprattutto sulle piattaforme di cui faranno parte, ma ci rivelano comunque ancora qualcosa di interessante anche su quelle destinate ai notebook. Ad esempio le future APU Trinity, che dovrebbero far parte della piattaforma Virgo, dovrebbero far uso di una non meglio identificata FMx infrastructure. Poiché il socket attuale delle APU Llano si chiama FM1 è probabile che AMD opererà per i processori destinati ai notebook le stesse scelte di retrocompatibilità in atto già da tempo per il mondo desktop, in cui i socket cambiano molto più lentamente rispetto alla controparte Intel e sono sempre retrocompatibili.

Infine, per la fascia value, apprendiamo che le APU Krishna, che dovrebbero sostituire le APU Zacate di serie E, saranno inserite in una piattaforma chiamata Deccan che, nell'insieme, non dovrebbe essere molto diversa dall'attuale Brazos, se non appunto per la componente APU, che sarà però più un'evoluzione delle attuali, piuttosto che qualcosa di totalmente differente, come invece accadrà per il passaggio da Llano a Trinity.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy