Home News APU AMD Trinity: ancora rumors e dettagli

APU AMD Trinity: ancora rumors e dettagli

APU AMD Trinity: ancora rumors e dettagliNuove slide emerse in Rete aggiungono dettagli inediti per quanto riguarda la futura APU AMD Trinity destinata ai portatili main stream e high-end. In particolare stupiscono le frequenze particolarmente elevate, che potranno raggiungere i 3.2 GHz tramite AMD Turbo Core.

Man mano che si avvicina il momento dell'esordio sul mercato, nuovi tasselli si aggiungono al puzzle e scopriamo sempre più dettagli riguardo la futura APU AMD Trinity, che sarà introdotta durante il 2012 e indirizzata ai portatili di fascia main stream ma anche high end. Ciò che si sapeva già di Trinity è che sarà realizzata con processo produttivo a 32 nm e sarà basata su core Piledriver, una versione ulteriormente ottimizzata ed evoluta di Bulldozer, rispetto al quale dovrebbe offrire prestazioni mediamente superiori del 10%, che diventa il 30% se come riferimento prendiamo le attuali APU AMD Llano.

AMD Trinity Virgo

Inoltre si sapeva che il processore grafico integrato sarebbe stato basato sulla nuova GPU AMD Radeon HD 7000 a 28 nm, che presto andrà a sostituire l'attuale serie HD 6000, che supporterà le API DirectX 11 e che dovrebbe apportare anch'essa un boost di performance del 30% rispetto alle GPU integrate in Llano. Grazie alle nuove slide pubblicate da CPU World inoltre ora sappiamo che la versione mobile di Trinity potrà poi contare su configurazioni a 2 o 4 core e su processori grafici con diverse caratteristiche e frequenze di lavoro.

Trinity inoltre adotterà un nuovo socket, chiamato FM-2, che non sarà compatibile con FM-1 di Llano. Infine ci sarà una nuova versione della tecnologia Turbo Core, che giunge alla versione 3, che sarà in grado di applicare un overclock dinamico anche alla GPU e non più soltanto alla CPU. Stando alla slide i modelli di Trinity a 2 core saranno in tutto tre: il primo, contraddistinto dalla sigla AMD 2520, avrà un clock rate di 2500 MHz, che potrà salire dinamicamente fino a 3200 MHz, mentre la GPU avrà una frequenza di lavoro di 610 MHz.

Seguono poi i modelli AMD 2621 e 2625, entrambi con clock a 2600/3000 MHz, ma il primo con una GPU che lavora a 563 MHz e il secondo a 626 MHz. I modelli quad core invece saranno ben cinque. Si parte da AMD 2220 con frequenza di 2200/3100 MHz e processore grafico a 600 MHz e si prosegue con i modelli AMD 2322 e 2324, entrambi con CPU che lavora a 2300/3200 MHz e distinti dal processore grafico, che lavora rispettivamente a 655 e 686 MHz. Infine i modelli 2500 e 2520 avranno entrambi un clock rate di 2500/3200 MHz, con GPU che lavorano a 610 MHz.

Com'è facile vedere alcuni modelli sono replicati, per cui al momento non è chiaro in cosa si distingueranno l'uno dall'altro. In ogni caso l'incremento prestazionale promesso rispetto a Llano e le eleavate frequenze di lavoro fanno ben sperare per questa nuova APU, che potrebbe avvicinarsi significativamente alla controparte Intel per quanto riguarda le prestazioni della CPU e mantenere la superiorità che ha invece attualmente per quanto riguarda il processore grafico integrato.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy