Home News Apple dà un ultimatum a Pegatron sugli ultrabook: o noi o Asus

Apple dà un ultimatum a Pegatron sugli ultrabook: o noi o Asus

Apple dà un ultimatum a Pegatron: o noi o AsusLo scontro tra gli ultrabook Intel, capitanati da Asus Zenbook, ed Apple MacBook Air entra nel vivo: secondo il Commercial Times di Taiwan infatti l'azienda di Cupertino starebbe pressando Pegatron per costringerla ad abbandonare la realizzazione degli chassis per Asus, dedicandosi unicamente a quelli per i propri prodotti.

Da quando Intel ha introdotto la nuova categoria di ultrabook era ovvio che lo scontro diretto con le soluzioni MacBook Air di Apple sarebbe stato inevitabile. Le due tipologie di notebook ultraportatili infatti sono molto simili, con piattaforme e soluzioni tecniche evidentemente sovrapponibili, eccezion fatta per il sistema operativo adottato, Microsoft Windows per il mondo PC e ovviamente Mac OS X per Apple. Fino ad oggi però tutti pensavano che il confronto si sarebbe risolto unicamente sul mercato, con i dati di vendita, ma la situazione potrebbe essere ora ad un inaspettato bivio.

Secondo il quotidiano taiwanese Commercial Times, infatti, Apple non sarebbe affatto contenta che Pegatron produca chassis sia per MacBook Air che per Asus Zenbook, avvertiti come "cloni" delle proprie soluzioni, e starebbe pressando il produttore affinchè decida di sospendere una delle due produzioni. L'azienda di Cupertino infatti avrebbe posto un ultimatum, con scadenza al prossimo marzo. In questo tempo Pegatron dovrà prendere una decisione, perchè la casa della Mela morsicata non sembra intenzionata a sopportare oltre la situazione attuale.

MacBook Air vs Asus Zenbook

Nel caso quindi Pegatron sospenda la produzione degli chassis per Asus, il colosso taiwanese potrebbe essere costretto a rivolgersi ad altri partner come Compal o Wistron. Pegatron, sempre stando a quanto riportato dal giornale taiwanese, sarebbe comunque intenzionata ad assecondare la richiesta di Apple, per diversi motivi. Apple infatti si appoggia anche su Foxconn, che ha capacità produttive ben superiori e Pegatron potrebbe aver paura di perdere la produzione di iPhone e iPad, molto più redditizia rispetto agli Zenbook, di cui Asus al momento ha venduto poche centinaia di migliaia di esemplari, contro u 37 milioni di iPhone e i 15.4 milioni di iPad.

Ricordiamo comunque che, allo stato attuale, si tratta soltanto di un rumor e che non ci sono dichiarazioni ufficiali da parte di nessuno dei tre attori coinvolti nella vicenda. Se le informazioni dovessero rivelarsi fondate, sarebbero sintomatiche della tensione creata dal debutto degli ultrabook, che non hanno più niente da invidiare alle soluzioni Apple e che potrebbero anzi presto insidiarne le vendite.

Commenti (2) 

RSS dei commenti
Ricordo a tutti che Pegatron è figlia di Asus dato che è una scissione di una parte della divisione produzione che era di Asus. Ma giustamente guarderanno i profitti derivanti dal mercato Apple ed Asus troverà sicuramente un altro produttore o meglio ancora potrebbe tornare a produrre il tutto in casa (vana ipotesi).
Rimane il fatto che il sistema Apple è invasivo al massimo; ora chiaramente non può brevettare l'alluminio e neppure l'uso di un materiale e il design se si vuole andare a fondo non sono cosi simili altrimenti sono simili a mille altri modelli di notebook e quindi l'azione legale contro un produttore era esclusa, Apple passa così a sistema un po' vessatori, sicuramente da tenere sotto controllo da parte di antitrust.
 
riky1979

riky1979

febbraio 14, 2012

C'è anche da dire che lo spin-off di Pegatron da Asus era avvenuto proprio per evitare polemiche con i clienti/concorrenti. Insomma anche Apple ha le sue ragioni: produci i miei prodotti, sai tutto e con largo anticipo, è quanto meno imbarazzante che tu poi ti metta a produrre prodotti molto simili per altri  
Dgenie

Dgenie

febbraio 14, 2012

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy