Home News Apple supera RIM e tallona Nokia sugli smartphone

Apple supera RIM e tallona Nokia sugli smartphone

Apple supera RIM e tallona Nokia sugli smartphone Dopo l'annuncio degli ottimi risultati finanziari per l'ultimo trimestre, Apple riesce a superare RIM, al secondo posto nella classifica delle vendite di dispositivi smartphone, andandosi a posizionare alle spalle di Nokia.

Poco più di due settimane fa l'amministratore delegato e co-fondatore di Apple, Steve Jobs ha annunciato con soddisfazione gli ottimi risultati del quarto trimestre finanziario, che hanno visto una crescita globale in tutti i settori, ed in particolare in quello della telefonia, grazie ad un volume di vendite pari a 6.9 milioni di iPhone 3G venduti solo negli ultimi tre mesi. Ma la gloria della casa di Cupertino non finisce qui: secondo un report degli analisti di mercato del gruppo Canalys relativo al terzo trimestre, Apple avrebbe addirittura conquistato il secondo posto nel mercato degli smartphone.

classifica smartphone

L'azienda canadese RIM (Research In Motion), conosciuta ai più per gli inossidabili smartphone BlackBerry, viene dunque sradicata dalla matricola terribile Apple, che in poco più di un anno è riuscita a creare un fenomeno mediatico capace di sovvertire la casta storica del settore. Le cifre snocciolate da Canalys hanno dell'incredibile: la crescita annuale di Apple avebbe infatti una percentuale di incremento pari al 523%. Nell'ultimo trimestre sono stati venduti, come già abbiamo anticipato, 6.899.010 Apple iPhone contro i 6.051.730 dispositivi distribuiti da RIM; al primo posto rimane invece l'inarrivabile produttore finlandese Nokia, con un volume di 15.485.690 unità.

classifica smartphone

La leadership di Nokia ha un peso fondamentale nella distribuzione delle quote di mercato per i sistemi operativi: Symbian si aggiudica il primo posto, allungando ulteriormente il gap rispetto al secondo posto grazie al contributo di Sony Ericsson, mentre Mac OS di Apple può finalmente permettersi di indossare l'argento, lasciando il terzo posto a RIM, e relegando al quarto posto Microsoft con il suo Windows Mobile. Non è tutto oro quello che luccica: la crisi finanziaria degli ultimi mesi ha costretto le grandi aziende ad adottare delle contromisure, per cui per il futuro sono previsti tagli di personale, dei volumi di produzione (per evitare gli sprechi), ed anche la chiusura di alcune fabbriche; a patire maggiormente la recessione saranno il mercato americano e quello europeo.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy