Home News AMD LiveBox: picoPC con APU AMD C-60

AMD LiveBox: picoPC con APU AMD C-60

AMD LiveBox: picoPC con APU AMD C-60Tra le novità mostrate da AMD all'ultimo Computex una molto interessante anche se passata piuttosto inosservata è stata sicuramente LiveBox, un picoPC, con dentro una APU C-60.

Il RaspeBerry Pi lo trovate piuttosto limitato nelle prestazioni per l'hardware modesto e Intel NUC invece con i suoi 400 dollari è troppo costoso? In mezzo fino ad oggi c'erano soltanto VIA Artigo 1200 e Amos 3002, due soluzioni con un miglior compromesso tra prezzo e prestazioni, ma poco diffuse sul mercato e difficili da reperire. Fortunatamente presto potrebbe esserci un'alternativa interessante. Al Computex 2012 infatti AMD ha mostrato un prototipo chiamato LiveBox, un picoPC molto compatto che potrebbe essere perfetto come media center economico casalingo.

AMD Livebox

Trattandosi di un reference design l'aspetto potrebbe non essere quello definitivo, così come la dotazione, ma al momento la proposta è indubbiamente interessante. L'esemplare mostrato da AMD era molto compatto e conteneva al suo interno una APU AMD C-60, un dual core da 1 GHz, simile per prestazioni a un Intel Atom ma dotato di un sottosistema grafico più performante, nello specifico si tratta della GPU AMD Radeon HD 6290, capace di gestire in tutta tranquillità anche flussi video Full HD 1080p e interfacce grafiche come quella di Windows 7.

LiveBox inoltre è dotato di 1 GB di RAM e di un quantitativo di 64 GB di memoria a stato solido destinata allo storage. Anche la dotazione di porte e connessioni è molto completa, sui lati del LiveBox infatti sono ospitate due porte USB 2.0, un'uscita video digitale HDMI e uno slot per memorie microSD, mentre la connettività prevede sia un modulo Gigabit Ethernet LAN che uno WiFi, oltre a uno 3G di tipo quad band WCDMA, ma il LiveBox supporta anche Bluetooth 4.0.

Non si sa invece al momento se questo picoPC sarà anche in grado di gestire il futuro sistema operativo Microsoft Windows 8, anche se, stando alle caratteristiche tecniche del chip, non dovrebbe esserci alcun problema, visto che supporta anche le API DirectX 11 (Windows 8 richiederà le 10.1). AMD al momento non ha rivelato altri dettagli, non sappiamo quindi al momento chi potrebbero essere i possibili produttori e di conseguenza non è noto nemmeno il prezzo o la data di distribuzione eventuale, ma visto l'hardware con cui è equipaggiato è molto probabile che si posizioni abbastanza sotto ai 400 dollari necessari per Intel NUC, andando a fare una concorrenza più diretta alle soluzioni VIA.

Via: Techfokus

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy