Home News Acer: notebook CULV in calo per colpa di HP e Dell

Acer: notebook CULV in calo per colpa di HP e Dell

Acer: notebook CULV in calo per colpa di HP e DellApparsi molti mesi fa sul mercato, i notebook Thin&Light (Intel CULV) hanno qualche difficoltà ad imporsi nelle vendite, con grave danno delle aziende che puntavano su un successo molto più esteso.

Acer, il secondo produttore mondiale nel settore dei PC portatili, è proprio una di quelle aziende che ha investito su questa categoria di notebook, offrendo agli utenti una vasta offerta di modelli Thin&Light basati su piattaforma Intel CULV. In partenza, l'azienda taiwanese ha spiegato che lo scarso entusiasmo per questo tipo di notebook era dovuto alla crisi economica e alla penuria di alcuni componenti, annunciando che le vendite sarebbero decollate nei mesi successivi. Certamente, le vendite di questi notebook aumentano nel corso del tempo, ma sono lontane dalle attese di Acer.

Acer Aspire TimeLine 5810T

L'azienda taiwanese è stata quindi costretta a rivedere le sue previsioni: Acer prevedeva che le vendite dei notebook ultrasottili nel 2009 avrebbero potuto raggiungere il 30% delle consegne globali di PC portatili, ma allo stato attuale Acer conta su una cifra pari al 10% come Asus e Lenovo. Per il presidente Acer, JT Wang, le vendite dei notebook Thin&Light non decollano a causa dei suoi concorrenti, HP e Dell, rispettivamente al primo e terzo posto nella classifica mondiale. Le due società hanno prezzi aggressivi su alcuni computer portatili classici, venduti anche a 399 dollari, mentre i modelli CULV sono spesso più costosi e non offrono prestazioni equivalenti.

Al momento, però, HP e Dell sembrano voler puntare meno sui notebook ultrasottili rispetto ad Acer. Wang spiega che gli utenti hanno realmente bisogno di PC portatili sottili, leggeri e con una buona autonomia, delle caratteristiche che segneranno il futuro dell'informatica mobile. Acer spera dunque che Intel, vedendo lo scarso successo dei notebook CULV, non decida di trascurare questo settore a vantaggio dei notebook classici. Ad ogni modo, Acer lancerà verso marzo-aprile 2010 dei nuovo laptop Thin&Light ancora più competitivi, con prezzi aggressivi, raggiungendo l'obiettivo del 30% sulle consegne totali di PC portatili nel 2010.

In questo settore, Acer prevede anche una crescita delle sue vendite del 30% su un anno. Il successo dei notebook CULV passerà certamente attraverso un buon compresso tra prestazioni, peso, spessore, progettazione, ergonomia, autonomia e prezzo. Al momento, coloro che desiderano un notebook (in quanto dispositivo mobile compatto e con una buona autonomia), scelgono principalmente netbook o ultraportatili, con un prezzo spesso troppo elevato rispetto alle prestazioni garantite. Passando ai 13 pollici, il formato diventa troppo ingombrante, mentre coloro che utilizzano il notebook come PC principale (il caso più diffuso) devono avere una presa elettrica a portata di mano. L'autonomia è dunque uno dei criteri meno determinanti nella scelta del notebook, al contrario delle prestazioni.

E' per questa ragione, infatti, che gli utenti scelgono spesso computer portatili tradizionali a prezzi contenuti, in grado di offrire buone prestazioni superiori certamente alla gran parte dei notebook CULV. Non sappiamo, quindi, se l'arrivo della piattaforma Intel, che succederà a CULV nel 2010, cambierà la distribuzione o proporrà modelli a prezzi più elevati. Anche Nvidia potrebbe avere un ruolo importante con ION 2, una piattaforma più efficiente dei chip integrati Intel.

 

Commenti (2) 

RSS dei commenti
Secondo me devono rivedere il look che sono poco appariscenti rispetto i netbook Hp - Compaq e Asus. per il resto il modello TZ1810 è imbattibile!  
0

salvjo

dicembre 10, 2009

vedi che rispetto al passato è molto migliorato  
0

mark81

dicembre 10, 2009

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy